WWW.ARCHIVIOTORO.IT
info@archiviotoro.it
errori@archiviotoro.it
Comunale di Firenze
02/06/1971
h.21.00
FIORENTINA - TORINO 4-0 (1-0)
Fiorentina
: Bandoni, Galdiolo, Longoni, Esposito, Ferrante, Brizi, Mariani, D'Alessi, Vitali, De Sisti, Chiarugi. A disposizione: Superchi, Berni. All.: Pugliese.
Torino: Castellini, Poletti, Fossati, Zecchini, Cereser, Agroppi, Petrini, Ferrini (al 46' Maddé), Bui, Sala C., Pulici. A disposizione: Sattolo. All.: Cadé.
Arbitro: Panzino di Catanzaro.
Reti: Vitali 5', De Sisti 72' rig., D'Alessi 78', Chiarugi 90'.
Spetattori: 25.000 circa.
Note: Pioggia battente per tutta la partita, terreno scivoloso ma in discrete condizioni.
Cronaca
[Tratto da La Stampa del 3 giugno 1971]
Quattro a zero per la Fiorentina, è veramente troppo. I giudizi dopo l'incontro di questa sera non possono essere influenzati dal risultato. La Fiorentina ha giocato meglio, il Torino forse ha giocato di più ma con meno determinazione. Nel calcio ci vuole fortuna, ed i granata questa sera non ne hanno avuta. Non parliamo soltanto del calcio di rigore che Panzino ha ''regalato'' ai toscani proprio mentre gli uomini di Cade tentavano il forcing per raggiungere il risultato di parità, per pareggiare cioè il gol iniziale di Vitali. Purtroppo l'attacco del Torino, anche se formato con tre punte (Petrini, Bui e Pulici) questa sera ha giocato molto male. La vittoria sul Milan viene pertanto annullata, ma la Coppa Italia è ancora lunga e i granata avranno tempo di riprendersi. Si comincia sotto la pioggia. Sugli spalti c'è molta gente, oltre 25 mila spettatori. La Fiorentina inizia a ritmo sostenuto ed i granata sembrano in difficoltà. La fonte del gioco è De Sisti a cui Ferrini oppone soltanto molta buona volontà e tenacia, ma la squadra toscana questa sera ha un D'Alessi in più. L'interno destro viola corre, scatta, crea notevoli difficoltà ad Agroppi. Ai 5' avanza Chiarugi come centravanti, scatto anche Vitali in netto fuorigioco. Il guardalinee dal lato della tribuna segnala la irregolarità, ma l'arbitro non interviene. Chiarugi dà ad Alessi che fugge sulla sinistra. Giunto a un paio di metri dall'area, D'Alessi tira secco a rete, Castellini respinge corto, interviene Vitali ed è gol. Le due squadre non hanno ancora espresso un gioco e la Fiorentina è già in vantaggio con il Torino obbligato a recuperare. La situazione si fa difficile, anche se i granata si presentano con tre ptmte Petrilli, Bui e Pulici. Cade all'ultimo momento ha rinunciato aliti tattica prudente (con il rientro di Maddè) a cui aveva accennato alla vigilia. Pulici e Sala tentano qualche affondo, ma il loro compito è molto difficile sia per la scarsa vena di Agroppi, Ferrini e Petrini, sia per la stretto guardia cui sono fatti oggetto da parte di Galdiolo e di Esposito, due dei migliori fiorentini in campo. Il Torino gioca di più, ma al 24' è ancora la Fiorentina a sfiorare il gol con Chiarugi portato sottorete in contropiede da un'azione Vitali-Mariani. Basterebbe un tocco preciso, Chiarugi invece tenta il tiro secco che Castellini blocca. I granata ottengono alcuni calci d'angolo, un bellissimo tiro di Petrini in mezza rovesciata sfiora il palo (28'). La loro azione non è però né continua né efficace. Attaccano a lungo, ma prestano il fianco al contropiede dei toscani. Al 39', infatti, su lancio di Chiarugi, parte fulmineo Mariani. Castellini gli esce incontro con estrema audacia: Mariani si allunga troppo la palla nel tentativo di superare l'estremo difensore granata, interviene Cereser che salta come può. Il tempo finisce con la Fiorentina in vantaggio. Il Torino nella ripresa tenta un forcing addirittura forsennato, costringendo i toscani ad una difesa affannosa. Ma nonostante il gran correre di tutti e gli sbagli degli avversari, i granata non riescono a concludere, subendo anzi il contropiede. Così al 26' sfugge sulla sinistra Mariani, che viene affrontato da Cereser. L'arbitro Panzino esagera in severità, concedendo il calcio di rigore. L'intervento del difensore torinese non meritava la massima punizione, ma Panzino è inflessibile e De Sisti segna (26'). A questo punto la partita è decisa. I granata, demoralizzati, continuano a commettere errori; al 33' segna D'Alessi, e proprio in chiusura di gioco Chiarugi aumenta il bottino. Quattro a zero: un risultato indubbiamente ingiusto. La vittoria della Fiorentina non si può discutere ma quattro gol il Torino veramente non li meritava. Ora la Coppa Italia provvisoriamente ii va a riposo. Entrano in scena le nazionali azzurre per il duplice confronto con la Svezia (A e Under 23), gare valevoli per la Coppa Europa. Di Coppa Italia se ne riparlerà domenica 17 giugno e i granata andranno in trasferta a Napoli.