WWW.ARCHIVIOTORO.IT
info@archiviotoro.it
errori@archiviotoro.it
Marassi
07/06/1984
h.20.30
SAMPDORIA - TORINO 1-1 (1-1)
Sampdoria
: Bordon, Galia (al 64' Zanone), Pellegrini, Pari, Vierchowood, Renica, Casagrande, Scanziani, Francis, Brady, Mancini. All.: Ulivieri.
Torino: Terraneo, Francini, Beruatto, Corradini, Danova, Galbiati, Schachner, Caso, Selvaggi, Dossena, Hernandez. All.: Bersellini.
Arbitro: Altobelli di Roma.
Reti: Mancini 1' (S), Hernandez 20' (T).
Spettatori: 29.459 paganti.
Note: Ammonito Vierchowood per gioco scorretto, Hernandez per comportamento non regolamentare, Schachner per gioca falloso. Presenti in gradinata numerosi sostenitori del Genoa, venuti a dare manforte ai tifosi granata; la cosa è degenerata al 30' dopo l'annulamento del gol di Mancini.
Cronaca
[Tratto da La Stampa dell'11 giugno 1984]
Malgrado la gran confusione, nessuno ha sbagliato posto: Ullvieri si è seduto sulla panchina della Samp, Borsellini su quella del Torino e Radice è salito in tribuna a studiarsi con occhi attenti un pezzo del suo domani. L'anno prossimo non sarà cosi. Ci saranno addii e incroci vari, ed il valzer buffo degli allenatori, insieme al sogno di un posto in Europa che questa Coppa Italia può mettere a parziale lenimento delle ferite di campionato, ha avuto l'effetto di richiamare sugli spalti di Marassi un buon pubblico, per niente timoroso dei grossi nuvoloni neri che solcavano il cielo. I tifosi della Sampdoria sono stati subito premiati per il loro attaccamento al colori malgrado un campionato non troppo felice visti i risultati e le ambizioni di inizio stagione. Non era ancora passato un minuto e la Samp era in vantaggio sul Torino. Casagrande ha centrato da destra. Brady ha toccato di testa, Corradini ha respinto alla meglio e Mancini, applauditissimo, ha colpito di collo destro dal limite infilando alle spalle di Terraneo un pallone basso e imprendibile. Bel gol, bravo Mancini e brava la Samp a sfruttare il leggero sbandamento del Torino ancora alla ricerca delle marcature. Sulla spinta del vantaggio, la squadra che è di Ulivieri e che sarà di Bersellini ha insistito in avanti e al 4' Scanziani ha impegnato Terraneo in una parata centrale, non difficile. Due minuti più tardi, in azione di rimessa, è stato il Torino a tentare con Schachner, il cui tiro è stato deviato in angolo da Bordon. Così, con la Samp prevalentemente in avanti ed il Torino svelto e pungente in contropiede, si è arrivati al 20'. Caso ha toccato In verticale per Dossena, scattato in area. Il granata ha fintato Scanziani e Scanziani, senza troppe colpe in verità, ha agganciato l'avversario mettendolo a terra. Altobelli ha deciso per il rigore ed Hernandez, fischiatissimo, ha ingannato Bordon mettendo in rete di piatto. La partita ovviamente si è infiammata e al 26' l'arbitro si è trovato costretto ad ammonire Vlerchowod (peraltro un po' rude in parecchi interventi) per un fallo su Hernandez. Fischi del pubblico, e ancora fischi al 30' quando Altobelli ha annullato, giustamente, un gol segnato da Mancini su tiro di Scanziani. Il giovane attaccante era in evidente fuorigioco ma sugli spalti il giudizio doveva essere diverso, tanto che sulla gradinata nord qualcuno ha preso a scazzottarsi. C'erano anche sostenitori del Genoa, con tanto di bandiere, che facevano il tifo per il Torino e applaudivano quando Beruatto, al 37', sfiorava il palo basso con un pericolosissimo sinistro diagonale. Il primo tempo si chiudeva con una punizione di Francis deviata in angolo da Danova. Aspra e combattuta, giocata su toni agonistici molto elevati e talora macchiata da maligne scorrettezze, la partita si è ulteriormente accesa in avvio di ripresa anche perché l'arbitro Altobelll ha mostrato di essere sicuramente meno in forma del giocatori. Il direttore di gara romano, al 56', ha suscitato le ire dei tifosi blucerchiati con una decisione a parer nostro ingiusta, negando cioè un rigore alla Samp per atterramento in area di Galia da parte di Beruatto. Era stato molto bravo Francis a toccare di scaltrezza al compagno su punizione per fallo di Galbiati sullo stesso inglese. A questo punto i calci sono diventati calcetti e poi calcioni, ed Hernandez è stato ammonito al 59' per ostruzionismo, perdeva tempo a gioco fermo. La partita non mancava certo d'impegno. Al 63' Dossena, fra i migliori, calciava a lato in diagonale, imitato sul fronte opposto da Casagrande al 65'. Piuttosto povera di gioco, la partita era tuttavia ricchissima di emozioni. Schachner finiva sul taccuino nero dell'arbitro (71') per una scorrettezza su Casagrande, ed un minuto più tardi Mancini colpiva benissimo al volo addosso a Beruatto su centro di Brady. Il Torino rispondeva per le rime al 74' con Dossena, molto bravo ad appoggiare di piatto all'incrocio su finta di Schachner. Bordon volava a deviare e si ripeteva al 76' sempre su Dossena, pronto e poco fortunato nell appoggio a rete di esterno destro. Il finale vedeva la Sampdoria in attacco, rabblosamente, ed il Torino attento e deciso nel tenere il risultato, fra scintille varie che a tratti accendevano la miccia. L'ulti ma emozione all'85': il destro da fuori di Pari terminava a lato fra l'urlo di delusione dei tifosi della gradinata Sud.