WWW.ARCHIVIOTORO.IT
info@archiviotoro.it
errori@archiviotoro.it
Olimpico
29/08/2007
h.18.00
TORINO - RIMINI 2-2 (2-0), 3-2 d.t.s.
Torino
: Fontana, Comotto, Natali, Di Loreto, Lanna, Barone (al 63' Bottone), Grella, Corini (al 52' Motta), Rosina, Ventola (al 46' Vailatti), Bjelanovic. A disposizione: Sereni, Oguro, Ogbonna, Bettini, Cristino. All.: Novellino.
Rimini: Pugliesi, Catacchini, Porchia, Rinaldi, Bravo, Lunardini (al 46' Ricchiuti), Cardinale, Paraschiv (al 63' Cristiano), Pagano (al 46' Valiani), Docente, Jeda. A disposizione: Consigli, Vitiello, Bezzi, Conti. All.: Acori.
Arbitro: De Marco di Chiavari.
Marcatori: Ventola 18' (T), Barone 43' (T), Valiani 85' (R), Ricchiuti 87' (R), Rosina 97' (T).
Spettatori: 8.760 paganti per un incasso di 115.405 €.
Note: Ammoniti Barone, Bjelanovic, Rosina, Catacchini, Cristiano e Lanna; espulso Cristiano al 105' per doppia ammonizione. Calci d'angolo 6-4 per il Rimini, recupero 0' pt, 4' st, 0' pts, 1' sts.
Cronaca
[Tratto da La Gazzetta dello Sport del 30 agosto 2007]
Granata agli ottavi non senza emozioni. Ci vogliono 120' e la classe di Rosina per risolvere una gara dominata dagli uomini di Novellino, partita in pugno fino a 5' dalla fine quando una dormita generale della difesa ha permesso al Rimini la rimonta con obbligo dei tempi supplementari. Nell'appendice di partita due perle di "Rosinaldo", cucchiaio sulla traversa e rete decisiva con galoppata da metà campo e conclusione a rete dal limite dell'area di sinistro regalano la Roma nel mese di dicembre. E pensare che il pomeriggio per i padroni di casa era iniziato in discesa, al primo affondo Torino in vantaggio dopo 22' con Ventola al termine di una bella azione corale con la partecipazione di Rosina, Barone e Bjelanovic. Costretto a rimontare il Rimini si affaccia dalle parti di Fontana al 25' con una punizione dal limite dell'area di Porchia. Granata padroni del gioco con Corini e Rosina a dettare l' uno i tempi l' altro le accelerazioni per scodellare palloni in area per le punte. La squadra di Acori, a dispetto dello schieramento tattico, tre centrocampisti e tre punte, con Pagano in appoggio a Docente, centrale e Jeda, regge finchè i granata giochicchiano. Barone nel finale di tempo firma la prima rete personale in granata dopo una stagione da dimenticare: bello lo scambio con tacco di Ventola. Nella ripresa Acori rinforza un Rimini imbottito di riserve con gli innesti di Ricchiuti e Valiani, protagonisti della rimonta nel finale di gara. Toro con schieramento tattico mutato, un 4-4-1-1 con l'ingresso di Vailatti e Motta: Bjelanovic unica punta, con Rosina alle spalle. Possibilità di accorciare lo svantaggio per gli uomini di Acori al 7' con un colpo di testa di Rinaldi e palla sopra la traversa. Gara che fila via senza sussulti fino al 40': due fiammate degli ospiti, una doccia fredda per il Toro che in due minuti viene raggiunto da Valiani e Ricchiuti. Nel recupero proteste granata per un rigore non concesso a Rosina, ammonito per simulazione. Al 4' del primo tempo supplementare Rosina replica il cucchiaio alla Lazio ma la palla sbatte sulla traversa. Tre minuti il fantasista granata con un missile di sinistro da fuori area regala la qualificazione al Torino, anche perché il Rimini nonostante l'inferiorità numerica (espulso Cristiano per doppia ammonizione) sbatte sulla traversa centrata da Porchia su punizione.