WWW.ARCHIVIOTORO.IT
info@archiviotoro.it
errori@archiviotoro.it
Olimpico
23/08/2008
h.20.45
TORINO - BRESCIA 1-1 (0-1) - 2-1 d.t.s.
Torino
: Sereni, Diana, Di Loreto, Pratali (all'83' Colombo), Pisano (al 52' Ogbonna), Zanetti (al 58' Di Michele), Corini, Säumel, Rosina, Stellone, Amoruso. A disposizione: Calderoni, Barone, Abbruscato, Malonga. All.: De Biasi.
Brescia: Viviano, Zambelli, Martinez, Mareco, Berardi, Nsereko (al 108' Feczesin), Zambrella (al 66' Vass), Szetela, Gorzegno, Caracciolo, Possanzini (al 93' De Maio). A disposizione: Arcari, Rispoli, Martina Rini, Maccan. All.: Cosmi.
Arbitro: Bergonzi di Genova.
Marcatori: Possanzini 35' (B), Rosina 63' rig. (T), Di Michele 105' (T).
Spettatori: 11.137 paganti per un incasso di 14.365 euro.
Note: Esordio stagionale davanti al proprio pubblico per il Torino, prima della partitra è stato presentato il nuovo acquisto Rolando Bianchi, prelevato dal Manchester City. Per lui giro d'onore assieme al presidente Cairo attorno al campo, con lancio di palloni in Curva Maratona. Serata serena, terreno di gioco in perfette condizioni; espulso Zambelli al 54' per doppia ammonizione, ammoniti Zanetti, Pratali, Colombo e Caracciolo. L'ex empolese Pratali ha lasciato il campo all'83' in via precauzionale in seguito a una leggera distorsione. Calci d'angolo 11-2 per il Torino, recupero 2' pt, 3' st, 2' pts, 1' sts. Presenti all'Olimpico circa 150 tifosi bresciani. Esordio in maglia granata in una competizione ufficiale per i neo acquisti Pratali, Säumel, Colombo e Amoruso.
Cronaca
[Tratto da La Gazzetta dello Sport del 24 agosto 2008]
Rigore procurato, gol qualificazione, per Di Michele, in odor di Roma, non poteva essere migliore l'addio alla maglia granata. Sarà contro il Livorno la prossima del Toro in Coppa Italia. Ma ci sono voluti i tempi supplementari per rimediare ad una dormita del pacchetto arretrato, al vantaggio di Possanzini. Gara in salita fino alla fine, una decina di palle gol sciupate, Brescia chiuso nella propria area a difesa del provvisorio vantaggio e dell'inferiorità numerica, in dieci nella ripresa con l'espulsione di Zambelli. I granata giocano la miglior partita dall'inizio della preparazione, costruiscono ma non riescono a concretizzare sotto rete. Il Brescia sornione si copre bene, pronto a distendersi in contropiede. La mossa riesce con Possanzini al 35': Caracciolo pesca Possanzini in area, difesa granata scoperta, Possanzini dribbla in uscita Sereni e calcia a porta vuota. Nel finale di tempo Gorzegno dal limite colpisce la traversa. Ripresa con gli ospiti in dieci dal 10' per la seconda ammonizione di Zambelli e pareggio su rigore di Rosina dopo il placcaggio di Viviano su Di Michele. De Biasi per portare a casa il passaggio del turno schiera un Toro tutto punte ma gli ospiti reggono fino ai supplementari. Il gol decisivo di Di Michele nel primo tempo supplementare: scambio con Rosina e sinistro vincente. Coppia amaranto Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. Rolando Bianchi con sei mesi di ritardo e le contestazioni della Maratona nella sfida con la Lazio per il gran rifiuto di gennaio, ritorna a far coppia con Nick Amoruso. Nel 2006-2007 Bianchi con la Reggina firma 18 gol, 35 in coppia proprio con Amoruso. Dopo una trattativa lunga ed estenuante con il City, ieri mattina l'ex attaccante del Manchester è volato a Milano per la stretta di mano e la firma. Dopo il giro di pista all'Olimpico e gli applausi della Maratona il neoattaccante granata ha assistito seduto a fianco del presidente alla partita della sua prossima squadra. "Uno sforzo congiunto - il commento soddisfatto di Urbano Cairo - della società che ha investito sul giocatore, di Bianchi che ha accettato di ridursi lo stipendio per avvicinarsi ai parametri del Toro". Raggiante Rolando Bianchi, che ha annunciato sul proprio sito di prima mattina il passaggio in granata. "Sono felice e consapevole che mi trovo davanti ad una sfida dura ma molto affascinante. Ho un solo obiettivo, portare in alto il Toro. Il passato è alle spalle, ho voluto questa maglia, ringrazio il presidente, ricambierò la fiducia". Contratto quinquennale, 1 milione all'anno (2,2 la buonuscita del Manchester che dal Toro incasserà per il cartellino 7 milioni in tre anni). Peccato che per arrivare a Bianchi sia stato sacrificato Grella. E la prossima mossa di mercato del Toro sarà proprio l'ingaggio di un centrocampista. Trattative avanti con la Roma per lo scambio Brighi-Di Michele.