WWW.ARCHIVIOTORO.IT
info@archiviotoro.it
errori@archiviotoro.it
Olimpico
01/10/2008
h.20.30
TORINO - LIVORNO 2-2 (2-1) - 3-2 d.t.s.
Torino
: Calderoni, Diana, Natali, Ogbonna, Pisano, Zanetti, Corini, Barone, Abbruscato, Malonga (al 22' Abate, al 73' Rubin), Ventola (al 55' Rosina). A disposizione: Fontana, Colombo, Franceschini, Vailatti. All.: De Biasi.
Livorno: Mazzoni, Rosi, Grandoni, Miglionico, Bonetto, Pulzetti, Migliorini (al 69' A.Filippini), E.Filippini (al 58' Rossini), Diamanti, Paulinho, Tavano (al 46' Volpe). A disposizione: Vono, Perticone, Rizza, Diniz. All.: Acori.
Arbitro: De Marco di Chiavari.
Marcatori: Corini 7' (T), Diamanti 19', 87' rig. (L), Zanetti 45' (T), Barone 95' (T).
Spettatori: 6.076 paganti per un incasso di 110.075 euro.
Note: Ammoniti Grandoni per proteste, Diana e Barone per gioco scorretto, A.Filippini e Corini per comportamento non regolamentare. Calci d'angolo 5-4 per il Livorno, recupero 2' pt (+2'), 2' st, 0' pts, 2' sts. Rientro dal primo minuto dopo sei mesi di assenza per Cesare Natali, esordio in maglia granata per il portiere Calderoni, Malonga uscito per infortunio al ginocchio dopo 23', sarà sottoposto a ulteriori esami. Presenti a Torino circa 20 tifosi del Livorno. I granata, superato il turno, troveranno la Fiorentina agli ottavi di finale, in gara unica a Firenze.
Cronaca
[Tratto da La Gazzetta dello Sport del 2 ottobre 2008]
Passa il Toro, ai supplementari, come nel turno precedente contro il Brescia. La partita la fanno i granata, costruiscono e sprecano, regalano al Livorno l'extra time fino al gol qualificazione di Barone, freddo nel palleggio in area e nell'esecuzione. Torino in campo senza i big (da Sereni ad Amoruso-Bianchi), Livorno con il ritorno di Rossini e la testa al derby di lunedì con l'Empoli. De Biasi lancia Natali (ultima partita sei mesi fa), in attacco Ventola con Abbruscato e Malonga alle spalle, Livorno con Diamanti-Tavano-Paulinho e difesa rimescolata. Turnover anche sugli spalti. Colpa della televisione, della concomitanza della Champions, o forse dei prezzi (15 euro per un posto in curva!). Ce ne sarebbe bisogno, di turnover anche tra gli arbitri. De Marco sul risultato dei primi 45' ci ha messo del suo, negando un rigore dopo soli 6' ad Abbruscato atterrato in area da Bonetto, concedendo ben oltre i due minuti di recupero una punizione ai granata che ha portato di nuovo in vantaggio il Toro con zuccata di Zanetti tra le proteste del Livorno. Non che le squadra in campo non abbiano pasticciato. Il vantaggio di Corini, bel diagonale, dura dieci minuti, nel mezzo la traversa colpita su punizione dal limite da Diamanti. Il pari arriva su dormita del Torino, con Paulinho che fa da sponda per Diamanti che trova l'angolo alla destra di Calderoni. In apertura di ripresa Barone e Ventola mancano sotto porta la deviazione vincente. Acori cerca di dare peso all'attacco, fuori Tavano e Filippini, dentro Volpe e Rossini, De Biasi si affida ai piedi di Rosina per mettere al sicuro il risultato. Il fantasista granata al rientro da infortunio gioca al risparmio. Al 31' Rossini spreca l'occasione del pari, con Calderoni in uscita alla disperata tenta un pallonetto con la porta vuota e manda fuori. Ci pensa il Toro a riaprire il risultato con un fallo in area di Corini su Antonio Filippini, rigore, gol di Diamanti e tempi supplementari.