WWW.ARCHIVIOTORO.IT
info@archiviotoro.it
errori@archiviotoro.it
Atleti Azzurri d'Italia
01/09/2013
h.20.45
ATALANTA - TORINO 2-0 (0-0)
Atalanta
: Consigli, Raimondi, Stendardo, Yepes, Del Grosso, Kone (al 54' Lucchini), Cigarini, Carmona, Bonaventura (al 74' Baselli), Denis, Livaja (al 46' Maxi Rodriguez). A disposizione: Sportiello, Polito, Brivio, Canini, De Luca, Gagliardini, Nica, Marilungo, Brienza. All.: Colantuono.
Torino: Padelli, Glik (al 58' Cerci), Rodriguez, Moretti, Darmian, Basha (all'83' Farnerud), Vives, D'Ambrosio, El Kaddouri, Immobile (all'89' Meggiorini), Larrondo. A disposizione: Gomis, Bovo, Maksimovic, Bellomo, Pasquale. All.: Ventura.
Arbitro: Bergonzi di Genova.
Marcatori: Stendardo 57', Lucchini 81'.
Spettatori: 12.745 di cui 8.462 abbonati per una quota partita di 117.910,26 €, più 4.283 paganti per un incasso di 52.522,25 €.
Note: Espulso Ventura al 91' per proteste; ammoniti D'Ambrosio, Yepes, Lucchini, Larrondo e Cigarini per gioco scorretto. Recupero 1' pt, 3' st, calci d'angolo 6-4 per l'Atalanti allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo circa 200 sostenitori del Toro.
Cronaca
[Tratto da La Repubblica online del 1 settembre 2012]
Colantuono ha puntato sul 4-3-3 in questo inizio di stagione. Un modulo sulla carta molto offensivo. Ma i tre gol fin qui realizzati in campionato sono arrivati da due difensori, Stendardo (2) e Lucchini. E anche stasera, come domenica scorsa col Cagliari, il tecnico nerazzurro (200 panchine atalantine per lui) ha dovuto cambiare modulo in corsa. Contro il Torino ha funzionato: un 3-4-2-1 con l'inserimento di Lucchini e Moralez ha riequilibrato una squadra che ha sofferto tanto, permettendole di vincere 2-0. Torino sfortunato: due traverse e soprattutto un Consigli in serata hanno negato ai piemontesi la gioia del gol. Atalanta, partenza sprint - Nel Torino, a sorpresa, Cerci va in panchina per un piccolo problema muscolare. Ventura lo rimpiazza con Larrondo al fianco di Immobile nel suo 3-5-2; in mezzo al campo Basha rimpiazza l'infortunato Brighi. Colantuono conferma l'Atalanta che ha perso domenica scorsa a Trieste contro il Cagliari: 4-3-3 con Raimondi terzino destro, Kone a centrocampo (Migliaccio è ancora ko) e Bonaventura, Denis e Livaja in attacco. I padroni di casa partono fortissimi anche se l'unico vedo brivido il Toro lo corre su un tiro dal limite di Bonaventura: sul fondo. Poi i granata prendono le misure agli avversari, ritrovano ordine in campo e soprattutto il possesso-palla che permette loro di ragionare e di proporsi in avanti. Toro arrembante - Nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo arrivano le emozioni forti. Al 33' Denis raccoglie un cross di Kone e gira in porta, ma Padelli c'è. Poi è solo Toro. Al 36' El Kaddouri se ne va in contropiede con un coast to coast velocissimo; penetra in area e scarica sul primo palo ma Consigli gli devia la palla in angolo. Sul corner ecco Darmian che anticipa sul primo palo Denis e coglie una clamorosa traversa. Non č finita: al 38' cross dalla destra di Immobile e deviazione di testa a botta sicura di D'Ambrosio ma Consigli è super e salva ancora i suoi. Cambio di modulo decisivo - A inizio ripresa l'Atalanta presenta in campo Moralez al posto dello spento Livaja. Ma il secondo tempo inizia come era finito il primo ovvero con una grossa occasione granata: D'Ambrosio (tra i migliori in campo) lancia in verticale in area Larrondo che perņ spreca tutto calciando forte sopra la traversa. Al 10' Colantuono cambia modulo: dentro Lucchini e fuori Kone per un 3-4-2-1. I risultati arrivano subito: angolo al 13', mischia in area e palla sui piedi di Stendardo che da due passi infila Padelli (disturbato da Yepes in posizione irregolare). Secondo gol in campionato per l'ex laziale. El Kaddouri traversa, Lucchini gol - Ventura non ci sta e fa entrare Cerci, non al meglio, al posto di Glik proponendo un Toro molto più offensivo. Ma non è serata: al 19' una grandissima punizione di El Kaddouri si stampa sulla traversa, poi Immobile calcia sul fondo da ottima posizione. I granata perdono fiducia e perdono definitivamente la partita al minuto 36: angolo per l'Atalanta, in area ci sono solo tre giocatori di casa ma è uno di loro, Lucchini, a colpire di testa la palla che si insacca alla sinistra di Padelli. La gara si chiude qui: inutili i tentativi finali del Toro. Il giovane Baselli, subentrato a Cigarini, va a raddoppiare Cerci che non trova spunti. Nel recupero Ventura viene espulso per proteste dopo un fallo subito dal numero 11 granata: a conferma della serata-no dei piemontesi.