WWW.ARCHIVIOTORO.IT
info@archiviotoro.it
errori@archiviotoro.it
Bentegodi
25/02/2018
h.15.00
HELLAS VERONA - TORINO 2-1 (1-0)
Helas Verona
: Niocolas, Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Fares, Romulo (al 58' Matos), Calvano (al 76' Fossati), Valoti, Verde (al 66' Zuculini), Petkovic, Kean. A disposizione: Aarons, Bearzotti, Boldor, Coppola, Felicioli, Laner, Lee, Souprayen, Silvestri. All.: Pecchia.
Torino: Sirigu, De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Ansaldi, Obi (al 78' Baselli), Rincon, Acquah (al 70' Ljajic), Iago Falque (all'83' Berenguer), Belotti, Niang. A disposizione: Ichazo, Milinkovic-Savic, Barreca, Lyanco, Moretti, Valdifiori. All.: Mazzarri.
Arbitro: Massa di Imperia.
Reti: Valoti 12', 79' (V), Niang 49' (T).
Spettatori: 13.643 di cui 2.115 paganti per un incasso di 22.269,71 euro e 11.528 abbonati per una quota partita di 130.950 euro.
Note: Ammoniti Burdisso, Petkovic, Ferarri e Romulo, tutti per gioco scorretto, calci d'angolo 7-7, recupero 1' pt, 4' st. Pomeriggio gelido, terreno in discrete condizioni, presenti al Bentegodi circa 400 sostenitori del Torino.
Cronaca
[Tratto da La Repubblica online del 25 febbraio 2018]
La doppietta di Mattia Valoti, un gol per tempo, rilancia le quotazioni di salvezza del Verona e impone al Toro la seconda sconfitta consecutiva dopo il derby. Al Bentegodi finisce 2-1 per l'Hellas che quindi torna a due punti dalla quota salvezza e guarda con ottimismo alla sfida di Benevento di domenica prossima, quando avrà una doppia valenza Europa-salvezza anche la partita del Grande Torino fra Torino e Crotone. Il clima, a Verona, è gelido (in tutti i sensi) e da contestazione: "Pecchia vattene" "Meno proclami, più tiri in porta" è il tenore degli striscioni nella curva gialloblù. A trascinare i tifosi è la squadra che non incanta ma combatte con il coltello fra i denti. E così il Verona passa in vantaggio dopo dodici minuti grazie ad un'azione operata dalla tripla V gialloblù: angolo di Verde, testa di Vukovic, incornata decisiva di Valoti. La reazione del Toro è tutta in un fendente da fuori area di Niang che finisce a lato; segnale di un primo tempo granata decisamente brutto. Alla squadra di Mazzarri basta però un lampo per trovare il pareggio: è il 4' della ripresa, Belotti imposta, Iago Falque rifinisce e Niang punisce. Ma il Verona non molla e dopo la mezz'ora arriva il raddoppio di Valoti. Inutile, a quel punto, il forcing offensivo granata: i gialloblù soffrono, sbandano, ma tengono il vantaggio fino alla fine. Il Toro, invece, prende i fischi dei propri tifosi e avrà di che riflettere sul fatto di aver fatto contro il Verona un punto su sei fra andata e ritorno.